WhereApp – App24PA

Desideri fuggire dalla città? Ti consigliamo il Parco nazionale del Pollino

Il Parco nazionale del Pollino è il parco nazionale più grande d’Italia.
Si trova tra le province di Potenza, Matera e Cosenza, condiviso dalla Calabria e dalla Basilicata, ricopre un’area di circa 192 mila ettari.
Fu istituito nel 1988 e prende il nome dall’omonimo massiccio montuoso, situato nel cuore del Parco. Nel 2015 l’UNESCO lo inserì tra i siti patrimonio dell’umanità. Scelto per la biodiversità della flora e fauna locali, per gli incontrastati paesaggi visibili dai monti di oltre 2000 metri e per l’opportunità di vedere le coste dei due mari, il mar Tirreno e lo Jonio, che bagnano le regioni ospitanti.
La natura è attentamente tutelata dalla “contaminazione dell’uomo” affinché venga preservata da qualsiasi gesto violento nei confronti del territorio.

Escursioni nel  Parco nazionale del Pollino

Le escursioni all’interno del Parco, riservano affascinanti sensazioni: l’area fresca e incontaminata trasporta in un luogo lontano dalla routine cittadina.
La vastità del territorio conserva un mix grandioso di culture.
Molti fiumi e fiumiciattoli accompagnano le visite. Il Fiume Battendiero, ad esempio, è un corso d’acqua poco conosciuto, ma molto interessante.
Nel Parco del Pollino sono presenti, inoltre, numerosi e interessanti fossili. In proposito il segretario del Consiglio Nazionale dei Geologi, Arcangelo Francesco Violo, dichiarò che “i geo-siti godono di un alto valore scientifico e culturale in quanto offrono la possibilità di vedere con estrema nitidezza i fenomeni geologici e i loro prodotti”.

Una particolarità è la Grotta del Romito, “monumento della preistoria”, la cui scoperta è avvenuta nel 1961 a 14 km dal comune di Papasidero (Cs). Questo rinvenimento fu importante perché diede la possibilità di ripercorrere le tappe preistoriche della Calabria settentrionale e dimostrò che questa regione era già abitata più di 20.000 anni fa.

Durante le stagioni più torride o le più fredde uno sguardo al panorama è sempre consigliato. Puntualmente, infatti, vengono organizzate bellissime passeggiate, molto suggestive, per gli ampi spazi che corrono verso l’infinito.  Parco nazionale del Pollino

Anche la flora è molto tutelata, in particolar modo per la presenza del pino loricato (Pinus heldreichii), specie rarissima in Italia, presente solo in altre catene montagnose, le balcaniche e quelle greche.

La tappa al Parco nazionale del Pollino è obbligatoria per gli amanti della Natura incontaminata e dei paesaggi selvaggi.

Buon viaggio con WhereApp

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

EnglishFrançaisDeutschItalianoPortuguêsEspañol