WhereApp – App24PA

Notte di San Lorenzo: quando e dove vedere le stelle cadenti

“Per quanto mi riguarda, nulla so con certezza. Ma la vista delle stelle mi fa sognare.”

(Vincent Van Gogh)

Manca poco ad uno dei fenomeni astronomici più attesi dell’anno: La Notte delle Stelle Cadenti. Una serata in cui torniamo un po’ bambini, alzando lo sguardo al cielo e aspettando di vedere quella scia luminosa per esprimere il nostro desiderio e sperare che si avveri, proprio come quando eravamo piccoli.

Le stelle cadenti tradizionalmente vengono anche chiamate Lacrime di San Lorenzo, poiché il fenomeno viene da sempre collegato alla notte del 10 Agosto, giorno in cui si celebra San Lorenzo. Quasi sempre però il picco maggiore si ha un paio di giorno dopo.

Cosa sono le stelle cadenti?

Nelle notti di San Lorenzo molto probabilmente a qualcuno di noi sarà passata per la mente questa domanda: “Ma le stelle cadenti cosa sono?”. Sono sciami meteorici che si manifestano quando l’orbita terrestre attraversa i flussi di piccoli frammenti lasciati dal passaggio di comete, i frammenti entrano in contatto con l’atmosfera ad altissima velocità, bruciandosi, creando così le famose scie luminose. Sono visibili per pochissimo tempo perché essendo ricoperte di ghiaccio e trasportando altre sostanze, tra cui il biossido di carbonio e il metano, il momento in cui diventano visibili coincide con il momento in cui tutte queste componenti si esauriscono. 

Quando saranno visibili le stelle?

Quest’anno saranno maggiormente osservabili a partire dalla sera del 12 Agosto, dal tramonto fino all’alba. L’Unione Astrofili Italiani fa sapere che per vederle al meglio si dovrà aspettare la parte più alta della notte. Sarà infatti il momento in cui il punto da dove provengono le stelle è più in alto e quindi sarà possibile vedere il maggior numero di stelle in poco tempo.

Il modo migliore per vederle è andare fuori città o comunque in luoghi senza inquinamento luminoso. Si deve guardare in direzione della costellazione di Perseo, porzione di cielo da cui arrivano le stelle cadenti.

“Si dice che quando una persona guarda le stelle è come se volesse ritrovare la propria dimensione dispersa nell’universo.”

(Salvador Dalí)

 

EnglishFrançaisDeutschItalianoPortuguêsEspañol